Skip Navigation LinksHome page > Regolamenti > King a coppie
Regolamento di

King a coppie dichiarato

Svolgimento del gioco

Si gioca a coppie: Nord e Sud contro Est ed Ovest.
Le regole di base sono le stesse del King singolo e si giocano le seguenti mani:

  1. No K e J,
  2. No Q,
  3. No K di cuori,
  4. No 8 di quadri,
  5. No cuori,
  6. Ultime 2,
  7. Misère,
  8. 2 mani a Domino (1 per ogni coppia),
  9. 4 dichiarazioni (2 per ogni coppia),
  10. 2 Sans Atout (1 per ogni coppia).

Il giocatore che pesca la carta più bassa dà le carte in senso orario.
Il mazziere propone al suo compagno due possibili mani tra quelle disponibili. Per correttezza è opportuno che le due proposte vengano fatte una di seguito all'altra; oltre a questo scambio, ai giocatori non è consentito parlare o comunicare in alcun modo.
Il compagno del mazziere può scegliere una tra le due mani indicate oppure una terza di sua iniziativa, da quel momento il gioco comincia dal giocatore a sinistra del giocatore che ha dato le carte.

Organizzazione generale e classifiche

I punteggi sono quelli del King singolo con le seguenti modalità o limitazioni:

  1. i punteggi dei singoli giocatori della coppia saranno sommati tra loro;
  2. fare tutti e 13 i cuori a No cuori dà 13 punti positivi;
  3. nel domino è possibile specificare la carta di partenza;
  4. nel domino si conta la differenza delle carte tra le due coppie e si contano in positivo per chi ha vinto e in negativo per chi ha perso (ad esempio: se Nord chiude e rimangono 2 carte a Sud, 1 a Est e 5 a Ovest, il punteggio sarà 1 + 5 – 2 = 4 e si segna +4 alla coppia N-S e –4 alla coppia E-O). È ovviamente possibile che la coppia con il giocatore che ha chiuso perda la mano nel caso in cui il socio paghi più carte della somma degli altri due;
  5. le mani 8, 9 e 10 sono obbligatorie per entrambe le coppie;
  6. non si può vendere la dichiarazione ai propri avversari;
  7. una volta che una mano è stata scelta e giocata non può più essere proposta, quindi, verso la fine della partita, occorre prestare attenzione alle mani che sono rimaste disponibili (ad esempio: se a 4 mani dalla fine N-S devono scegliere tra una dichiarazione, un Sans Atout - entrambi già giocati da E-O -, No K e J e No cuori, non potranno nè proporre, nè tantomeno scegliere di giocare, le mani No K e J e No cuori, che saranno necessariamente dichiarate dall'altra coppia).

Convenzionalmente si intende che la prima proposta è preferita alla seconda. In linea di massima le due mani No K di cuori e No 8 di quadri proposte come prima scelta sottintendono che il proponente abbia il re di cuori (o l'8 di quadri) in mano; se vengono proposte come seconde, non danno nessuna indicazione (il proponente può averle in mano come no).