Skip Navigation LinksHome page > Album > 2019 > Verbale di assemblea
Verbale

Assemblea dei Soci

Alle ore 21.30 del 13 settembre 2019 si tiene, in seconda convocazione, l'Assemblea dei Soci del Labyrinth presso la Società Operaia Cattolica "S.Bartolomeo" di via S.Bartolomeo della Certosa 13, Genova, per discutere l'Ordine del Giorno come da lettera di convocazione del 14 agosto scorso.
Sono presenti i seguenti soci con diritto di voto: Andrea Aula, Enzo Bartolini, Davide Battaglia, Paolo Bianchi, Claudio Camodeca, Maurizio Castore, Gabriella Ciglia, Gianni Gasparini, Stefano Iacono, Rinaldo Marazza con delega di Luca Simetti, Marco Martinetti, Simona Mezzadri, Chiara Rombai, Maurizio Scala e Gian Luigi Tamagni.
Presiede l'Assemblea il Presidente Paolo Bianchi, segretario Stefano Iacono.
Su proposta dei soci Battaglia e Mezzadri si stabilisce di anteporre i punti dell'O.d.g relativi ai giochi e al calendario, la proposta viene approvata all'unanimità.

4. Proposta di revisione dei circuiti di carte e dei tornei del Re di Cuori
I soci Iacono e Scala hanno presentato una proposta di revisione del Re di Cuori che prevede l'abolizione dei tornei di carte con la contestuale creazione di tre circuiti, King, Cuori e Whist; ogni circuito si svolgerà in 12 turni su 6 serate, con classifica finale calcolata sui migliori 9 risultati, niente finale di torneo, confermata invece la finale del Re di Cuori. Ogni turno verrà disputato con tavoli da 4 giocatori, Whist compreso. La proposta, messa ai voti, viene approvata con 15 voti a favore e 1 contrario.
La proposta di diminuire la quota di iscrizione a questi tre circuiti da 3 a 2 euro viene approvata con 12 voti a favore, 4 contrari.
Per quanto riguarda il calendario delle serate, dopo lunga disamina, l'assemblea delibera di disputare ognuno dei tre circuiti in 3 serate di mercoledì e 3 serate di venerdì.
Viene infine confermata la modalità di gestione dei c.d. "Jolly", con la correzione che nell'alternanza dei giocatori si scalerà in ordine di classifica a partire dal basso, come avviene nel torneo di Burraco; il Jolly varrà 6 punti.

5. Trasformazione del Re di Picche, sostituendo i giochi sportivi con giochi di altro tipo
Il socio Bianchi ha presentato la proposta di modifica del Re di Picche che prevede l'abolizione dei giochi sportivi con la contestuale sostituzione di altri giochi, ad esempio quelli classici o altri deliberati dall'assemblea.
La proposta, messa ai voti, ottiene il seguente risultato: 3 voti a favore, 7 contrari, 6 astenuti, la proposta non viene quindi approvata.

7. Pianificazione dell'attività ludica: definizione struttura, scelta dei giochi e calendario del GGA 2019-20 e dei circuiti mensili
Già detto al precedente punto 4. dei giochi del Re di Cuori, si stabiliscono i giochi del Re di Picche, che saranno sempre "giochi sportivi".
Dopo la presentazione dei giochi proposti e chiarite le modalità di partecipazione e relative difficoltà logistiche, viene deliberato di disputare i seguenti giochi: Bowling (11 voti), Petanque (9 voti) e Freccette (6 voti). Altri giochi votati: Calcio Balilla, Carrom, Biliardo, Minigolf, Tiro con l'arco.
Si passa alla scelta dei giochi da tavolo per il Re di Denari. Dopo la presentazione dei giochi proposti dai soci, si procede con la votazione. Vengono scelti i seguenti giochi: Splendor (7 voti), Azul (7 voti), Cacao (6 voti) e Thurn Und Taxis (5 voti), quest'ultimo dopo ballottaggio con Keltis e King Domino. Altri giochi votati: Coloni di Katan, Carcassonne, Sagrada, Sei, Blokus e Formula Dè.
Giochi di riflessione per il Re di Fiori. Dopo veloce presentazione dei possibili giochi, si passa subito alle votazioni che vedono prevalere Carcassonne, Carolus Magnus e King Domino (tutti con 5 voti), unitamente a Patchwork che viene confermato in quanto nuovo lo scorso anno. Altri giochi votati: Jaipur, Hive, Lost cities, Seven Wonders Duel e Yatzee.
Il socio Castore preparerà il calendario prendendo atto di tutte le richieste, dei ponti e delle festività.

1. Approvazione del rendiconto annuale consuntivo e bilancio preventivo; delibera ammontare quota associativa per l'anno 2019-20; offerta pecuniaria a Certosa
Il Tesoriere Andrea Aula legge la relazione sulle attività svolte in questa stagione e mostra ai convenuti il bilancio consuntivo dell'anno 2018-19 e preventivo 2019-20. Il bilancio della stagione si chiude in positivo.
Tra le voci in passivo, nel corso dell'anno si sono registrate un lieve calo delle iscrizioni nelle scuole (passate da 1.670 euro a 1.340) e un calo nelle iscrizioni del circuito di Burraco (da 480 a 318 euro) per complessivi 500 euro circa.
Tra le voci in attivo, lieve aumento delle iscrizioni del circuito di King a coppie, spesi 650 euro in meno per i giochi da portare nelle scuole e pagamento del "progetto scuola" da parte della scuola Garaventa (211 euro peraltro già a bilancio lo scorso anno).
Il bilancio consuntivo 2018-19 si chiude con un residuo di 1.875 euro, posto ai voti viene approvato all'unanimità.
Il bilancio preventivo 2019-20, che tra le altre voci prevede la conferma dell'offerta alla sede S.Bartolomeo di 350 euro, viene approvato all'unanimità.
In merito alla situazione dei tesseramenti presso la S.O.C. che ci ospita, viene precisato che nella quota di 350 euro sono incluse 8 tessere F.O.C.L. (Federazione Operaia Cattolica Ligure) del costo di 30 euro l'una. Il socio Iacono suggerisce di invitare tutti i soci che frequentano costantemente la sede a tesserarsi presso la S.O.C. Dopo lunga disamina viene deliberato di aumentare la quota di iscrizione al Labyrinth da 5 a 10 euro, il Labyrinth si farà poi carico di tesserare almeno 20 soci alla S.O.C.; viene inoltre deliberato di verificare con la S.O.C. la presenza di eventuali affiliazioni o convenzioni con altri enti (ad esempio F.I.Te.L., Federazione Italiana Tempo Libero) dato che alcuni soci già sono in possesso di tessera di altri enti.

2. Punto della situazione sulla attività nelle scuole
Il socio Bartolini presenta la relazione sulle scuole. Quest'anno l'attività nelle scuole ha coinvolto 10 scuole con 78 classi e 1.505 bambini, di cui 1.341 tesserati. Rispetto all'anno precedente abbiamo avuto un calo di circa il 19% nel numero di classi e di oltre il 25% nel numero dei bambini partecipanti, dovuto al ritiro di 3 scuole per mancanza di volontari, non compensato dalle nuove scuole "Giano Grillo" e "Daneo" con solo 7 classi.
Per l'A.S. 2019-20 abbiamo in previsione 8 scuole elementari con 54 classi.
Attualmente il progetto non presenta criticità, ma se non riusciamo a trovare una soluzione al problema della mancanza di operatori dovrà chiudere tra 2 anni. Le possibilità di sostegno possono essere quelle di affidare la gestione a qualche negozio di giochi, utilizzare qualche associazione che possa usare operatori del "Servizio Civile" oppure utilizzare ragazzi che facciano tirocinio al liceo o all'università.

3. Proposta di revisione dei punteggi GGA
I soci Iacono e Scala hanno presentato una proposta di revisione dei punteggi del GGA. Dopo una disamina delle caratteristiche del nuovo sistema, la proposta viene messa ai voti: favorevoli 3, contrari 3, astenuti 10. La proposta non viene approvata.

6. Regolamentazione dell'accesso ai minori ai tornei serali del Labyrinth
La questione dell'accesso ai minori ai tornei serali del Labyrinth viene lungamente dibattuta prendendo in considerazione anche l'aspetto legale e quello relativo alle regole della S.O.C.
Fermo restando che un minore di 16 anni possa partecipare solamente se accompagnato da un genitore (o altro adulto avente diritto), si delibera di porre in ogni caso il limite minimo di 14 anni di età per partecipare a un torneo del Labyrinth.

8. Valutazione della opportunità di creare un gruppo whatsapp Labyrinth per discussioni informali e comunicazioni veloci
La proposta di creare un gruppo whatsapp del Labyrinth viene approvata all'unanimità. L'assemblea delibera di delegare all'operazione e alla sua gestione il socio Scala.

9. Varie ed eventuali
Vengono confermati i circuiti di Burraco al 2° mercoledì del mese e di King a coppie al 3° mercoledì del mese con le medesime modalità della stagione appena conclusa.

Non essendoci null'altro da discutere, l'assemblea si dichiara conclusa alle ore 00.30.

Genova, 13 settembre 2019.

Il Segretario
(Stefano Iacono)
Il Presidente
(Paolo Bianchi)